Valbruna AG » Corporate

Social Corporate Responsibility

A&S


La protezione dell'ambiente è una sfida di dimensioni globali e rappresenta un’obiettivo che va oltre i confini nazionali. Puo’ essere efficacemente implementata solo se tutti attivamente vi contribuiscono ciascuno all’interno della propria specifica competenza. Valbruna svolge da sempre un'attività ad alta compatibilità ambientale occupandosi del recupero e della valorizzazione dei metalli contenuti nel rottame a fine vita di molti prodotti. All'interno dell'acciaieria, infatti, avviene il recupero e il riutilizzo dei metalli per la produzione di nuovi articoli in un ciclo virtuoso volto a ridurre al minimo la necessità di utilizzo e consumo di nuove materie prime di origine naturale. Inoltre tutti i prodotti successivi che derivano dai nostri acciai, leghe di nichel e titanio, possono facilmente e convenientemente essere a loro volta nuovamente reciclati.





Politica ambientale

Acciaierie Valbruna SpA persegue il massimo rispetto delle normative applicabili alle proprie attività impegnandosi in continui investimenti negli impianti di abbattimento fumi, nel controllo delle emissioni, nel trattamento delle acque e nel recupero dei rifiuti. La politica ambientale interna prevede continui aggiornamenti anche in virtù dei più recenti regolamenti europei quali: ISO 14001 : 2004, REACH, GHS-CLPBS OHSAS 18001 Emission Trading, IPPC, ecc. anche attraverso risorse interne specialistiche e dedicate.





Politica della sicurezza e salute.

Il sistema di gestione della sicurezza aziendale, anche in conformità alla Legge Seveso, prevede, progetti annuali di miglioramento che includono la formazione dei lavoratori, programmi di manutenzione preventiva e controlli non distruttivi eseguiti sulle diverse parti degli impianti, obiettivi di riduzione degli incidenti e degli infortuni sul lavoro, investimenti impiantistici con l'impiego delle migliori tecnologie disponibili.



REACH

REACH (Registration, Evaluation and Authorization of Chemicals) è sicuramente la norma Europea di riferimento per la sicurezza nella produzione di sostanze chimiche più avanzata al mondo. Valbruna ha intrapreso, fin dalla sua prima pubblicazione, un percorso interno coinvolgendo anche i propri fornitori, per la verifica e l’adeguamento ai requisiti previsti dalla norma. Sebbene, nella maggior parte dei casi, i prodotti siderurgici Valbruna possano essere classificati, all’interno del REACH, come ‘articoli senza rilascio intenzionale di sostanze’, abbiamo previsto una dichiarazione a beneficio di tutti i richiedenti (clienti, fornitori, stakeholders, ..) che specifichi meglio i requisiti richiesti e gli eventuali obblighi attuali e futuri di comunicazione nei confronti della catena commerciale e di approvvigionamento. La dichiarazione allegata viene rivista periodicamente in funzione dell’evoluzione normativa.




MSDS (MATERIAL SAFETY DATA SHEET)

Regolamenti CE 1935/2004 e 2023/2006

Nella maggior parte dei casi, i prodotti siderurgici Valbruna sono classificati, all’interno del REACH, come ‘articoli senza rilascio intenzionale di sostanze’, e quindi non soggetti ad essere accompagnati da MSDS. Ciononostante abbiamo previsto, su esplicita richiesta del cliente ed esclusivamente per i prodotti che lo richiedono, una scheda dati di sicurezza conforme alla normativa applicabile. Rivolgetevi pure ai ns. uffici per ulteriori informazioni.



CONTROLLO RADIOATTIVITÀ MATERIE PRIME E PRODOTTO FINITO

Materie prime (rottami e leghe ferrose) e prodotti finiti, vengono controllati presso il ns. Stabilimento al fine di evidenziare ogni possibile contaminazione radioattiva. Il controllo avviene in automatico mediante il passaggio obbligato degli automezzi in ingresso ed in uscita, attraverso dei portali di controllo. Il livello di allarme impostato è tale da garantire la sicurezza dei lavoratori e dei clienti finali. La materia prima (rottame siderurgico) inoltre è prevalentemente di provenienza nazionale (Italia).



ROHS

La Direttiva RoHS (Restriction of Hazardous Substances) impone restrizioni sull'uso di determinate sostanze pericolose, nella costruzione di vari tipi di apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE), al fine di contribuire alla tutela della salute umana e dell’ambiente, compresi il recupero e lo smaltimento ecologicamente corretti dei rifiuti di AEE. Categorie di AEE disciplinate dalla Direttiva RoHS:

  • Grandi elettrodomestici(DNV)
  • Piccoli elettrodomestici
  • Apparecchiature informatiche e per telecomunicazioni
  • Apparecchiature di consumo
  • Apparecchiature di illuminazione
  • Strumenti elettrici ed elettronici
  • Giocattoli e apparecchiature per il tempo libero e per lo sport
  • Dispositivi Medici
  • Strumenti di monitoraggio e controllo, compresi gli strumenti di monitoraggio e controllo industriali
  • Distributori Automatici
  • Altre AEE non comprese nelle categorie sopra elencate


Essendo i prodotti Valbruna utilizzabili potenzialmente anche in tali ambiti è stata predisposta, in seguito a verifiche e analisi interne, una dichiarazione apposita che viene regolarmente aggiornata in base all’evoluzione normativa.